+39 324 8406703
info@acfactory.it

La Gente di Vasco

“ Conosco la fotografia da sempre, per un dna nato intorno alle immagini.
Conosco i concerti, che sono stati per anni parte della mia professione.Conosco e amo il Parco Ferrari, da quando, dopo aver girato l’Italia e mezzo mondo, ho scelto di vivere in questa zona di Modena, quella che sento la mia città. Poi, da alcuni anni proprio qui è nata AC Factory, piccola realtà voluta e cercata per insegnare, per vivere la fotografia e non solo. Per vivere e condividere tutto quello che ho visto e ho vissuto grazie al mio lavoro.Un lavoro che mi ha fatto conoscere tanti artisti e lavorare con loro. E con Vasco. Ho lavorato per lui in un tour tanti anni fa, con un altro mio amore, le video scenografie, una delle tante avventure lavorative. Vasco a Modena, Vasco quasi dentro casa è stato uno stimolo per cercare di fare qualcosa per questo evento.

Per un anno ho cercato di fotografare ufficialmente “da dentro”, ma i fotografiaccreditati erano tanti e con tanto di contratti esclusivi, come è normale in un evento di queste dimensioni. Avevo quasi rinunciato, volevo come tanti altri amici, andare al mare in quei giorni. Poi Andrea mi ha chiesto: «Ma proprio non riusciamo a fare qualcosa durante, prima, dopo, fuori, intorno a casa?»

Abbiamo pensato e ripensato cosa poter fare, ci siamo informati, abbiamo telefonato, scritto e chiesto… ma le reflex dovevano rimanere fuori dalla zona rossa. Quindi, è stato naturale creare un gruppo di studenti, di amici, di fotografi per raccontare, documentare, descrivere e creare un progetto fotografico comune.

Hanno risposto in tanti al nostro appello, e alla nostra sfida: fotografare tutto, tutto e tutti, ma non il concerto. La città, la vita, le persone, la gente i fan e tutto quello che si poteva vedere. La sfida più grande era trovare e mantenere un denominatore comune, qualcosa che legasse le foto, scattate da più mani e sguardi diversi, in un unico progetto. E ci siamo riusciti.”

È un progetto nato dalle menti creative dietro l’associazione culturale AC Factory, ormai un punto di riferimento per la foto- grafia a Modena. Task Force Photography è un collettivo di 13 fotografi, una vera e propria squadra di amici, allievi e colleghi, che si è posta l’obiettivo di esplorare Mode- na e immortalare volti, sorrisi e attimi di vita rubati

La prima missione della Task Force Photo- graphy, da cui ha preso forma passo dopo passo il progetto, è avvenuta durante il concerto che Vasco Rossi ha voluto regala- re alla città di Modena, e a tutta l’Italia, il 1 luglio 2017. Un’occasione unica e imperdibile per documentare, attraverso uno, o meglio dodici sguardi diversi e fusi in uno solo, l’evento dell’anno.
I fotografi hanno percorso le strade, hanno incontrato le persone, hanno ricambiato i sorrisi e hanno potuto farsi testimoni del profondo cambiamento vissuto dalla città che vivono ogni giorno.
Per ognuno di loro il viaggio, quattro gior- ni sotto al sole cocente nell’afa modenese, è stato unico, solitario ma mai in solitu- dine, un’esperienza forse irripetibile che li ha condotti a creare, ognuno rispettando il proprio metodo, la propria tecnica e la propria visione del mondo, un racconto univoco di quattro giornate difficili da ricordare, ma al contempo impossibili da dimenticare

Le immagini che ne risultano, 6.000 in totale, catturano momenti diversi, giorni diversi, luoghi diversi della stessa città. Dalle strade del centro, sotto la Ghirlandi- na, fino al cavalcavia Cialdini, dalla stazio- ne ai cancelli lungo viale Italia e la via Emi- lia, dal giorno del concerto per il fan club e i residenti, passando per le interminabili attese fuori e dentro le recinzioni, fino alle processioni mattutine verso il treno che porta a casa: di ogni momenti sono prota- gonisti i volti e le emozioni di chi c’era e ha vissuto ogni istante con la consapevolezza di essere parte di un momento che durerà una vita Gli obbiettivi sono tanti, gli sguardi anche di più, ma il racconto è unico, coerente e raffinato, anche grazie alla post-pro- duzione che ha trasformato tutti i colori, alle volte fin troppo vivaci, in bianchi e neri potenti, fortemente contrastati, che pretendono l’attenzione di chi osserva e ne catturano l’interesse.

Il progetto di A.C. Factory, nato come un mero momento di condivisione e di eserci- zio comune della fotografia, è cresciuto
e punta a farlo sempre di più. È nato un libro, un video, una mostra, probabilmente si ripeterà, i fotografi aumenteranno, chissà.